A Dexter E A Manca

"Io resterò esattamente qui dove sono, perché per volere di Dio tu fra poco morirai sul mio tavolo."

Ieri ho visto la finale di Dexter, sesta stagione.
Ne sto per scrivere. Sia del finale, sia della stagione.

Quindi:

– se non rientrate in nessuno dei due casi, ciao;
– se rientrate nel caso in cui avete visto la stagione ma non il finale, ciao;
– se rientrate nel caso in cui avete visto il finale ma non la stagione.. beh, state belli fuori di capoccia.

Comunque, iniziamo.

Con un piccolo sfogo sulla scorsa stagione, quella della fregnamoscia stuprata-seviziata-traumata che si vuole vendicare e “dai Dex bello fammi vedere come si fa ad ammazzare Eli Stone!!”.
Ecco, io l’ho odiata, quella stagione. Su tutti i livelli: sceneggiatura, interpretazione, locations, colpi di scena.

Faceva.
Cagare.

Non salvo nemmeno il buon Hall, davvero una pessima annata.

Quindi non mi aspettavo più molto da Dexter come serie e personaggio.

Invece.

Invece quest’anno Dexter torna a fare Dexter: affanculo le fregnemoscie, ‘sto giro entra in gioco il Signore. Quello con la S maiuscola. Quello che ti salva dagli amici mentre tu ti occupi dei nemici.
E col Signore, un folle bastardo con personalità doppia, allucinazioni mistiche e che parla più con l’onnipotente che con se stesso. O forse è la stessa cosa.

Fatto sta.

Dexter vacilla, in questa sesta. Grazie a nuove conoscenze si fa strada in lui l’idea che una luce in fondo al tunnel ci sia, che il suo “Dark Passenger” non sia poi così fondamentale.
Ci prova, il buon Dex, con tutto se stesso.
Arriva a rinunciare all’omicidio del figlio di Trinity, colpevole di aver sterminato madre e sorella. Nella stessa puntata il nostro buon cattivo s ritrova in compagnia della proiezione del fratello in quella che alla fine però, invece di essere la puntata del secolo, risulta essere la più fiacca dell’intera stagione.

Ma, sai com’è, meglio una sola puntata fiacca che un’intera stagione morta.

Ma poi capisce che il suo passeggero lì sta, e lì rimane. Si può solo assecondarlo.

E via di caccia al Doomsday killer, personaggio tanto malato quanto affascinante, deciso ad essere testimone della fine di tutto, e della sua rinascita.
Ovviamente, tutta la polizia di Miami gli corre dietro e Dex può solo correre, fuggire, rischiare la sua ed altrui vite per arrivare poi allo scontro finale.
Salva il piccolo Harrison “leone-agnello”, e finalmente si può godere la sua vittima, forse la più ostica dopo il mitico, insuperabile e strepitoso Trinity.
E via di location ad hoc, plastica e discorso che si può riassumere in “affanculo dio, religione e luce, io sono Dex, la luce deve convivere con l’oscurità, quindi ciao”.
E nel momento in cui si mette in posizione, coltello alzato e sguardo vitreo..

[pasua recap: Dexter non è solo Dexter. I personaggi che ruotano intorno a lui sono molti, e spesso funzionali al suo personaggio, ad esempio Deb, di cui però parlerò a brevissimo. Perché abbiamo Quinn, a rischio trasferimento dopo un picche matrimoniale proprio di Deb, eccessi ormonali e alcoolici. C’è Batista, che si vede sfilare la promozione (sempre da Deb), e che per un po’ fa lo stronzo ma alla fine “Angel è ‘n pezz’e còre” e quindi amici come prima. Anche se viene rapito e quasi ammazzato, sono sicuro che ne uscirà più figo di prima. Laguerta, stronza fino all’ultimo, perché non ci credo proprio alla sua bontà in extremis. C’è Mazuka, arrapato e gran personaggio come sempre, ed il suo nuovo assistente che rimane un po’ così, mezzo incazzato ed affascinato nei confronti di un Dex preso nel momento sbagliato, e che proprio non ci hanno spiegato bene la storia della mano del killer del camion frigo. Vabbè.
E poi, dicevamo, c’è Deb. Il nuovo tenente, sboccato e ansioso, che decide finalmente di farsi vedere da uno bravo. Brava, in questo caso. Mentre cerca di districarsi tra tableau religiosi e casi “comuni”, sgama la predilezione del capitano Matthews per la gnocca di lusso (che finisce morta),  e di cui pagherà conseguenze non cercate. Ma il perno di tutto, quello che tu spettatore hai sempre un po’ pensato ma proprio dici “te pare”, è che durante le sedute con quella brava brava che sta vedendo esce fuori spesso Dexter, prima come rifugio ed isola felice, ma che sotto sotto “non è che tu sei sempre stata con gente che poi si è rivelata essere serial killer (il fratello di Dex), o che è stata uccisa (Anton e “gran figo” Lundy), o che comunque è una testa di cazzo (Quinn), perché sei tanto presa dal tuo fratellastro che finisci per cercare qualcuno uguale o che sia totalmente l’opposto rispetto a lui?”
“Fuck!! Stai dicendo che sono innamorata di Dexter, fuck fuck fuck fuck fuck fuck?!?!”
“Si.”
“Col cazzo.”
E invece.. sguardi strani, “ti amo” non come sorella, sospiri ed un sogno che se Freud fosse vivo, ti direbbe solo “scopatelo”.
Fino a quando “Ok, ora vado e gli dico tutto, tanto so dov’è, è in quella chiesa in cui da tenente gli ho chiesto di andare  per completare la raccolta prove, ora vado lì e gli dico proprio tutto!!”]

..e qui ci ricolleghiamo.
Eravamo rimasti a Dex col coltello alzato, pronto a mandare al creatore il DDK, che tanto si vogliono così bene.
E giù di coltellata.
E giù di sospiro di Dexter.

E giù di Deb che  si vede tutta la scena.

Finale: Dexter se ne accorge, e con le mani ancora serrate attorno al coltello fissa la sorellastra ed emette un quanto mai perfetto “Oh, God.”

Non faccio considerazioni, dovevo solo sfogare il mezzo infarto che m’è venuto ieri sera.
Bella puntata, bella stagione, bello bello bello.

Solo che ora ci tocca aspettare. Un altro anno, con parecchia ansia da prestazione perché ora, chi sceneggia la serie, deve darsi parecchio da fare.

Anche perché, a quanto pare, il roscio malefico ci farà compagnia ancora per due anni, e a sentire lo stesso Hall.. non finirà per niente bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...