Cinque Cose Che Odio Ora Più Che Mai

1 – i Vegetariani/Vegani:

già il fatto che la correzione automatica non riconosca la parola “vegani”, mi fa capire quanto inutilità ci sia in questa categoria. È come se ci fosse una categoria di persone che si chiama iohfhf.
Il fare spocchioso con il quale si innalzano fino alla cima nella piramide alimentare è paragonabile solo a quello con cui Formigoni continua a dire di non essere indagato.
Sono ovunque, e mi preoccupo più di loro che della droga zombie, anche perché fosse vero finalmente li vedrei mangiare carne. Tra l’altro l’unica che non mangerei mai. Quindi mi starebbero ancora di più sul cazzo. A me la carne piace, dai vitellini dagli occhi dolci al pollo più rincoglionito del mondo. Mi piacciono le uova, amo il burro, muoio per il latte. Mi dispiace tanto per come li trattano in allevamento, sia chiaro, ma non sono gatti, o cani.
Manca poco che cacano il cazzo perché ammazzo le zanzare, invece di prenderle dolcemente per le zampette e metterle a letto;

2 – gli Olimpionici:

improvvisamente, tutti quanti sanno cos’è una carabina, conoscono i record delle ultime ventisei Olimpiadi, rimangono basiti di fronte alla protesta di una coreana spadaccina.. poi a Settembre di nuovo tutti quanti di nuovo rincoglioniti davanti a ventidue stronzi dietro ad un pallone, mentre magari mancano i fondi per quella carabina che su Facebook avevate tanto adorato, e ciao carabina alle Olimpiadi. Ma tanto ve la sarete già dimenticata no?;

3 – Quelli che si lamentano del diario di FB:

mettiamola in questo modo: non muore nessuno se cambia la home della vostra pagina. Come vi siete abituati una volta iscritti al social tutto blu, vi abituerete anche a questo. Lamentarsi di Facebook su Facebook è come lamentarsi della crisi in banca, della carne in un recinto di buoi o della tua donna con la tua donna. È inutile. È fastidioso. Fatevi Twitter, andate a rimorchiare su Badoo, fate le foto e iscrivetevi a Flickr.. o la vostra necessità di apparire è troppa, così tanta da non poter fare a meno di Zuck? Allora fermatevi a ragionare, scegliete una bella foto per la copertina e non rompete i coglioni;

4 – le lesbiche a tempo:

attenzione, non fraintendetemi, non ho nulla ma nulla proprio contro i gay, uomini, donne o cani. Zero. Non sono così addentro al mondo gay da poter avere conferme, ed allo stesso tempo so quanto imperversa la lotta tra le due sponde. Ma ho la sensazione che ultimamente le effusioni saffiche, in Italia, si siano diffuse come la paura dello spread. Tagli di capelli birbantelli, magliette con maniche stracciate, sguardi torvi e camminate alla James Dean, quando fino al giorno prima il cazzo un po’ piaceva, anzi piaceva parecchio, però gli uomini sono stronzi e quella tipa (che lesbica lo è davvero) mi guarda strano e poi pare che come una donna fa godere un’altra donna nemmeno Rocco. E non mi dite che noi non facciamo lo stesso perché ci fa schifo l’idea: anche per quello.. ma soprattutto perché non siamo così subdoli. Sorry, e preferiamo soffrire di pippe acute piuttosto che prenderlo al culo;

5 – i complottisti:

scie chimiche, signoraggio, cibi modificati, scie chimiche. Basta, godetevi la cazzo di vita. Fa schifo anche a me quello che vedo (scie chimiche!), sto senza lavoro da più di un anno ma per questo non do la colpa alle (scie chimiche!!) schifezze che il mondo mi propina. Esiste la diseguaglianza sociale, la povertà, le (scie chimiche!!!) differenze tra ricchi e poveri. Ma questo è dovuto alla cattiveria dell’uomo non alle SCIE CHIMICHE!! Aprite gli occhi, alzateli al cielo per guardare le stelle e la luna (si, ci siamo atterrati), fatevi una passeggiata e non, rompete, i, coglioni.

SCIE CHIMICHE!!!!!!!!!!!!

4 thoughts on “Cinque Cose Che Odio Ora Più Che Mai

  1. Ho sempre letto con piacere quello che scrivevi anche se non ho mai commentato, non è mia abitudine.
    È buffo essere al primo posto tra le categorie che più odi per una cosa che in teoria dovrebbe essere “bella” , tutto quello che scaturisce dalla non violenza su altri esseri senzienti non può essere sbagliato, non totalmente.
    Possono essere sbagliate le persone a volte.
    Un maiale non è un gatto un cane (o un essere umano per sua fortuna) ma ti sfido a dimostrarmi che non ha dei sentimenti e non soffre, se ci riesci tornerò a mangiarlo anche io molto volentieri.
    Odiare un vegano è come odiare Gandhi solo perchè non reagiva con violenza.
    Francamente non mi sento inutile perchè il T9 di un qualsiasi merdoso telefono non sa cosa sia vegano.
    Penso che sia molto più utile essere vegano che odiare sempre tutti.
    Firmato una vegana che ha un’altra piccola vegana nella sua pancia quindi doppiamente odiata, immagino.

    Mi piace

    • No tesoro, infatti non è sbagliato. Come dici tu sono sbagliate le persone ed aggiungo anche i loro atteggiamenti.
      Io credo solo che se c’è stata un’evoluzione è proprio perché noi uomini abbiamo mangiato animali: se gli uomini avessero mangiato solo cose non derivanti da animali, a quest’ora non saremmo nemmeno qui a parlare ma in mezzo alla foresta a tirarci la nostra stessa cacca, in mezzo alla nostra stessa sporcizia e una donna porterebbe a compimento una gravidanza su 1000.
      Io odio i loro comportamenti da esseri superiori solo perché “non uccidono”, e mi viene da ridere perché allo stesso tempo se una carota avesse voce smettereste di mangiare anche quelle.
      Tutto soffre su questa terra, dal maiale alla carota. Se poi uno decide di mangiare solo uno o l’altro sono fatti suoi, ma di certo non sono poi autorizzato a rompere le palle in giro perché “mangio questo o quest’altro”.
      Alla fine, comunque, io faccio eccezioni: a te voglio un gran bene, e pure a quella piccoletta. Mi spiace solo un po’ che stai decidendo anche per lei, ora, cosa mangiare. Ma lo sai tu, tu sei sveglia.
      Bacio.

      Mi piace

      • Evoluzione vuol dire soprattutto cambiamento, adattamento.
        Secoli fa torturavamo i nostri simili e bruciavamo le donne perchè ritenute streghe, ora consideriamo quelle mostruosità, magari tra qualche secolo sarà cosi per gli animali.
        Di sicuro noi non abbiamo un intestino da carnivori quindi possiamo vivere benissimo di soli cereali, frutta, verdura e legumi. Chi vivrà vedrà.
        Le carote non hanno un sistema nervoso centrale quindi non “soffrono”, non possono sentire quello che sente un essere umano o un maiale e non potranno mai parlare credo. La storia delle carote è francamente la prima cazzata che tutti gli onnivori tirano in ballo ma davvero è una cosa senza senso.
        La maggioranza dei vegetariani lo è perchè mangiando la carne non si sentirebbe a posto con la propria coscienza, è una scelta talvolta faticosa perchè il mondo ti rema sempre contro e mi viene difficile pensare che qualcuno possa farlo per potersi sentire superiore.
        Dicendo che ti dispiace per mia figlia hai dimostrato soltanto che quello convinto della superiorità della sua dieta e della sua scelta sei tu, non sei molto diverso dai veg* che odi. Io non mi dispiaccio se tu mangi carne provo solo empatia per quello che mangi, questo non mi fa sentire superiore ma diversa da te sí.
        Io faró come fanno tutte le mamme, scelgo per lei fino al momento in cui lei potrà farlo da sola e a quel punto sarà libera di fare quello che vuole.

        Mi piace

      • Magari fra un secolo scopriranno che anche le carote soffrono.
        A parte tutto, ripeto, sono le persone che odio, non la categoria. Conosco bravi cristiani che non stanno tutto il tempo a dirmi che vivo nel peccato ed altri che mi scassano su quanto Gesu’ sia grande. Dipende sempre e soltanto dalle persone, e dal modo di vivere (e far vivere agli altri) le proprie scelte. Poi si puo’ concepirle o meno.
        Per quanto riguarda tua figlia, concordo su quanto dici: tua scelta farle vivere le tue scelte, per me e’ un’errore ma non saro’ padre da qui a molto tempo quindi non mi pronuncio più’ di tanto.
        Sent from my BlackBerry® wireless device from WIND

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.